La pioggia non ferma l’alzabandiera in Piazza Bra con le scuole.

Sono state le classi terze delle scuole secondarie di primo grado “Gavia” e “Figlie di Gesù” le protagoniste dell’alzabandiera di oggi

“Il valore della patria con un pizzico di disciplina” (che non guasta ndr), forse questo hanno pensati i ragazzi durante l’Alzabandiera degli studenti promossa dal Comune scaligero.

Sono state le classi terze delle scuole secondarie di primo grado “Gavia” e “Figlie di Gesù” le protagoniste dell’alzabandiera di oggi, in municipio, che vede insieme Comune, Esercito e Ufficio scolastico per promuovere l’identità civica tra gli studenti.

E’ il secondo incontro dopo l’avvio delle scuole. La formula prevede dapprima,  in sala Gozzi, la parte teorica, con il rappresentante dell’esercito, il maggiore Antonio Maria Mannella, che fornisce ai ragazzi le principali nozioni sui simboli dell’unità nazionale, anche attraverso la proiezione di immagini e video sulla storia d’Italia.

Quindi la parte pratica, con le classi che si spostano in piazza Bra, dove alcuni alunni alzano il tricolore in veste di pennonisti, con l’inno di Mameli in sottofondo.

Immancabile anche oggi il sindaco Federico Sboarina, che ha salutato i ragazzi spiegando loro il perché dell’iniziativa.

“L’inno nazionale e il tricolore sono simboli che si danno spesso per scontati – ha detto il sindaco rivolgendosi ai ragazzi –, e che oggi siamo soliti attribuire a cerimonie o eventi sportivi. In realtà, il loro valore è molto profondo e riguarda la nostra identità come popolo. Davanti al tricolore, 60 milioni di persone, dalle Alpi alla Sicilia, si riconoscono italiani; l’auspicio è che anche voi vi sentiate orgogliosi di essere parte di questa comunità”.

F.B.

(Fonte: http://www.ilgiornaledeiveronesi.it/le-medie-gavia-e-figlie-di-gesu-in-comune-per-lalzabandiera-degli-studenti/)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui