16 C
Verona
lunedì, 21 Settembre, 2020
Home Enti Nuova ordinanza Zaia, denuncia d’ufficio per chi rifiuta ricovero.

Nuova ordinanza Zaia, denuncia d’ufficio per chi rifiuta ricovero.

In seguito agli avvenimenti avvenuti, dopo che un  manager vicentino, al ritorno dalla Serbia, nonostante fosse risultato positivo al tampone, abbia rifiutato il ricovero andandosene in giro ad infettare altre persone da lui incontrate ad un funerale, ad una festa, ecc..ecc…, il governatore del Veneto, Luca  Zaia ha ben pensato di emanare un provvedimento, che vuole rispondere proprio al problema emerso da chi “si porta a casa il virus” .

La nuova ordinanza regionale, valida fino al 31 luglio, così disciplina:

  1. Obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni nei seguenti casi: contatto a rischio con chi già positivo al tampone; ingresso o rientro in Veneto da paesi diversi da quelli europei; compresenza di sintomi di infezione respiratoria o più di 37,5° di febbre;
  2. Isolamento in strutture extra alberghiere: in sostanza se c’è l’Ulss che fatica a mettere in isolamento persone nel domicilio, può trovare strutture ad hoc
  3. Obblighi per chi rientra dal’estero per lavoro: tutti quelli che entrano ed escono dal Veneto dopo un viaggio di lavoro in un paese diverso da quelli europei, scatta l’obbligo di tampone (2 a distanza di 5-7 giorni se primo negativo).
  4. Obbligo di denuncia e segnalazione: da oggi tutti quelli in isolamento vengono segnalati a sindaco, prefetto e autorità giudiziaria.
  5. Rifiuto di ricovero: se uno è positivo ma rifiuta il ricovero, scatta d’ufficio la denuncia
  6. denuncia: mille euro di sanzione in caso di violazione dei punti 1 e 2, se si viola articolo 3 al datore di lavoro sanzione di mille euro per ciascun lavoratore dell’azienda; se un positivo va in giro c’è anche l’arresto e il carcere.

G R

fonte:https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/zaia_diretta_oggi_nuova_ordinanza_coronavirus_veneto_cosa_cambia_cosa_ha_detto_governatore-5330310.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui