Senza orario senza bandiera: il poeta Mannerini.

    “SENZA ORARIO SENZA BANDIERA”: MANNERINI E DE ANDRÉ, DUE POETI PER I NEW TROLLS

    Le canzoni del celeberrimo album dei New Trolls del 1968, su testi del poeta Riccardo Mannerini rielaborati da Fabrizio De André, venerdì 6 ottobre alle ore 20:45 presso la sala polifunzionale di via Quinzano 24 D.

    Assieme a Giuliana Bergamaschi canto, David Cremoni con la chitarra, Stefano Benini con il flauto, Mauro Dal Fior voce recitante, Enrico de Angelis voce narrante.

    Dietro una parte dell’opera di Fabrizio De André c’è un geniale poeta suo conterraneo e amico, Riccardo Mannerini, dalla vita difficile e sfortunata, ma creativamente prolifica, visionaria, ma anche attenta ai temi civili. Il sodalizio tra Mannerini e De André è uno dei primi e più straordinari esempi di interazione fra poesia e canzone. Di Mannerini era la poesia all’origine del “Cantico dei drogati” che Fabrizio inserì nel suo magnifico disco “Tutti morimmo a stento”. Ma soprattutto Fabrizio elaborò una serie di poesie di Mannerini trasformandole in canzoni che i New Trolls musicarono ed eseguirono nello storico album del 1968 “Senza orario senza bandiera”, anticipando la svolta del “rock progressivo” e innestando così nel percorso di De André una nuova linfa musicale che si rivelerà assai produttiva.

    Le relazioni tra la poesia di Mannerini, le canzoni di De André e in particolare l’album dei New Trolls vengono indagate e riproposte in un incontro-concerto affidato alla voce di una delle più amate cantanti di Verona, Giuliana Bergamaschi, accompagnata per l’occasione da David Cremoni alla chitarra e Stefano Benini al flauto, il tutto con l’introduzione e il commento del giornalista Enrico de Angelis e le letture di Mauro Dal Fior voce recitante.

    Elisa Dalle Pezze, Presidente Circoscrizione 2^ Verona, con Alessandra Ceoletta, Coordinatrice Commissione Cultura: “Parte con questa serata-concerto il percorso autunnale di proposte culturali in Circoscrizione 2^ con artisti di grande spessore accanto ad una narrazione che intende mettere in luce sia le sonorità che la potenza testuale. L’invito è sempre di tenere monitorato il nostro sito istituzionale dove è possibile consultare tutti gli appuntamenti messi a disposizione della cittadinanza”.

    L C