Trasporto pubblico locale: con il nuovo Dpcm stop a corse notturne e…

Trasporto pubblico locale: con il nuovo Dpcm stop a corse notturne e…

Come ha spiegato il sindaco :

“Garantire i servizi del trasporto pubblico è la nostra priorità, per questo abbiamo scelto la via della massima flessibilità . Erano appena entrati in servizio 154 nuovi bus, proprio per supportare le scuole negli orari di punta ed evitare che gli studenti creassero assembramento. Poi in tre giorni ci troviamo nella situazione esattamente opposta, con i ragazzi a casa e il coprifuoco. È vero che la capienza dei bus è stata dimezzata, ma anche gli spostamenti si ridurranno notevolmente. Una ridefinizione delle corse è quindi necessaria, ma sempre con la tutela delle esigenze primarie”.

Mentre Zanotto ha affermato:

“Abbiamo chiesto ad Atv di studiare, da oggi e per qualche giorno, il tasso di occupazione degli autobus. In modo da ridefinire l’intera rete alla luce delle reali esigenze dei veronesi. Interverremo sulla frequenza, eliminando solo le corse che realmente non vengono utilizzate in questo momento. Penso agli orari non di punta e a quelle dirette alle scuole, che adesso sono praticamente tutte in didattica a distanza. Abbiamo già chiesto agli istituti scolastici di farci sapere la nuova programmazione. Soprattutto delle lezioni di laboratorio che richiedono la presenza degli studenti, per coprire quegli spostamenti e garantire ai ragazzi il servizio. Per quanto riguarda invece l’extraurbano resta essenziale mantenere i collegamenti con tutta la provincia”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui