Verona: parte il servizio dedicato alla micro mobilità elettrica cittadina.

Verona: parte il servizio dedicato alla micro mobilità elettrica cittadina.

Il Comune ha pubblicato il bando che consente di individuare le società a cui affidare il servizio di micro mobilità elettrica per i prossimi tre anni.
Sarà garantito da parte delle aziende un sistema di noleggio attraverso Spid, Sistema pubblico di identità integrata o attraverso carta di identità.
In questo modo verrà meno ogni tentativo di account o login fasulli.
Il bando introduce anche alcune importanti novità in tema di mobilità sostenibile, che non riguardano solo il servizio sharing dei monopattini ma interessano più in generale la circolazione cittadina.
Anzitutto vengono individuate delle zone all’interno del territorio comunale in cui il monopattino elettrico non può circolare se non trasportato a piedi, ovvero in tutte le zone pedonali presenti in centro ma anche nei quartieri.
Ciò accadrà in:
  • Piazza Bra
  • piazza Erbe
  • piazza dei Signori
  • Arche Scaligere
  • Cortile Mercato Vecchio
  • piazza Duomo
  • Ponte Pietra; piazza Santa Anastasia
  • piazza Corrubbio
  • Ponte di Castelvecchio
  • piazza San Zeno
  • Arco dei Gavi
  • Teatro Romano
  • Porta Borsari
Il piano messo a punto dagli Uffici della Mobilità e Traffico in collaborazione con la Polizia locale, individua per il centro storico precisi punti di parcheggio dedicati al monopattino, che non potrà più essere lasciato dove capita.
Essi saranno in :
  • piazza Erbe, inizio via Cappello
  • piazza Indipendenza
  • piazza Bra con due postazioni, una vicino al liston e l’altra davanti al Municipio
  • biblioteca Civica
  • piazza Nogara
  • piazza San Zeno
  • piazzetta Bra Molinari
  • via Leoni
  • piazzetta Navona
  • piazza Corrubbio
  • via Stella
  • Corso Porta Borsari
  • piazza Vescovado
  • Liceo Maffei
  • Giardini Lombroso
  • lungadige San Giorgio
  • piazza Isolo
  • parcheggio Arena
  • Municipio – palazzo Pirelli
  • parcheggio Cittadella
  • piazzale Cadorna
  • parcheggio Arsenale
  • liceo Messedaglia
  • Tribunale
  • parcheggio Centro
  • istituto scolastico Cangrande
  • istituto scolastico Agli Angeli
La geolocalizzazione del mezzo consente la visione in tempo reale e la Polizia locale,  potrà intervenire immediatamente in caso di necessità e risalire subito all’identità del fruitore.
Il bando, spinge le aziende  a fornire un servizio h24 di call center da contattare per qualsiasi evenienza. Il punteggio premierà inoltre le ditte che andranno ad integrare il servizio con il resto della mobilità cittadina e che proporranno il sistema tariffario non solo più vantaggioso per la popolazione ma anche diversificato in base alle diverse categorie di utenti.
Il monopattino elettrico può essere usato anche dai minorenni a partire dai 14 anni, ma con l’uso del casco obbligatorio.
L’attuazione del servizio di sharing è a costo zero per il Comune. E’  prevista una tassa di scopo, che le ditte verseranno annualmente. Sarà utilizzata per interventi a vantaggio di tutta la mobilità sostenibile. Particolare attenzione anche alla qualità dell’aria, visto che saranno preferite le ditte che per la raccolta e lo smistamento dei monopattini useranno veicoli Diesel euro 6.
G.R.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui