Via Alberto Mario : “Inutile rifare la strada lasciando sotto tutto vecchio”

Via Alberto Mario : “Inutile rifare la strada lasciando sotto tutto vecchio”

Infatti le condotte risalgono al 1966, con criticità legate alle perdite.

Per questo, è stato scelto di effettuare i lavori insieme alla sostituzione dei cubetti di porfido. Tutto  per evitare il ripetersi di interventi sulla stessa via, con il raddoppio dei problemi sulla circolazione e dei costi dell’opera di rifacimento del manto stradale.

Il cantiere è frutto di un coordinamento tra il Comune e Acque veronesi che hanno minimizzato i disagi procedendo nei lavori insieme.

L’assessore alle Strade Marco Padovani ha spiegato che:

“Operare due volte nella stessa via non ha alcun senso . Inutile rifare nuova tutta la strada lasciando sotto tutto vecchio. Capisco i disagi dei cittadini che vorrebbero vedere  la fine del cantiere, ma è una normale questione di ottimizzazione visto che il cantiere è aperto. Quando è possibile coordinarsi diventa fondamentale portare avanti un’unica sezione di intervento. Si evita, così, il raddoppio dei problemi sulla circolazione e dei costi dell’opera. Ricordo che via Alberto Mario non vedeva un intervento strutturale da oltre trent’anni. Considerata la sua posizione tra via Mazzini e piazza Bra, è un biglietto da visita che non possiamo lasciare senza dovuta attenzione, ancor di più se sono presenti evidenti situazioni di criticità legate ai sottoservizi”.

G.R.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui