Dall’Italia all’Europa: concorso per giovani scienziati.

Gli obiettivi fondamentali dell’iniziativa sono: avvicinare i giovani alla scienza e alla ricerca, individuare e incoraggiare i più meritevoli

Su incarico della Direzione generale Ricerca della Commissione europea, la manifestazione” I giovani e le scienze” è realizzata fin dal 1989 dalla FAST scelta, come National Organiser, con il compito di selezionare i migliori talenti italiani da inviare a EUCYS – European Union Contest for Young Scientists, finale del Concorso dei giovani scienziati, inserito anche nel programma di individuazione e valorizzazione delle eccellenze Io merito del MIUR nell’ambito scientifico e tecnologico.

L’iniziativa è riservata agli studenti italiani (singoli o in gruppo di non più di 3) con più di 14 anni il 1° settembre e meno di 21 anni il 30 settembre 2020, che frequentano le scuole secondarie di 2° grado. I vincitori delle precedenti edizioni non possono partecipare alla manifestazione. È necessaria la conoscenza della lingua inglese.

Gli obiettivi fondamentali dell’iniziativa sono: avvicinare i giovani alla scienza e alla ricerca, individuare e incoraggiare i più meritevoli e promettenti e stimolare lo spirito dell’innovazione e della collaborazione tra gli studenti.
I candidati devono presentare studi o progetti originali e innovativi in qualsiasi campo della scienza, della ricerca, della tecnologia e delle loro applicazioni come ad esempio: scienze biologiche, biochimica, chimica, microbiologia, scienze della terra, ingegneria, energia e trasporti, scienze ambientali, tecnologia della comunicazione e dell’informazione, matematica, medicina e salute, fisica e astronomia, scienze sociali, ecc.

Il testo scritto non deve superare le 10 pagine con al massimo ulteriori 10 pagine di eventuali grafici, foto e illustrazioni (anche all’interno del testo). Dettagli sulla redazione del testo (font, interlinea, margini, ecc.) sono riportati all’interno del Modulo A di partecipazione.

Il progetto scritto deve essere composto delle seguenti parti:
-titolo del progetto: scrivere nome autore/i e relativo indirizzo/i; scuola o istituzione dove è stata condotta la ricerca; docente di riferimento;
– indice dei contenuti: indicare il numero di pagina per l’inizio di ciascuna sezione;
– introduzione: spiegare come è nato il progetto, le ipotesi, un’illustrazione di ciò che si intende raggiungere con la ricerca;
– esperimenti: esporre in modo chiaro e dettagliato la metodologia usata per ottenere i dati o le osservazioni; accludere fotografie, disegni, grafici tabelle, ecc.;
– discussione: parte essenziale della ricerca, quindi essere chiari e completi così da permettere ai giudici di capire esattamente il percorso di lavoro; elencare i risultati e le conclusioni che devono derivare dai dati sperimentali; paragonare i risultati con i valori teorici, con i dati pubblicati, con i risultati attesi e con i convincimenti comuni; includere una discussione sui possibili errori (ecco alcune domande da porsi: come sono variati i dati tra esperimenti ripetuti? come i risultati sono stati influenzati da eventi incontrollabili? cosa fare di diverso se si dovessero ripetere questi esperimenti? quali altri esperimenti dovrebbero essere attuati?);
– conclusioni: riassumere i risultati; essere specifici, non generici; indicare le possibili applicazioni e gli sviluppi del progetto;
– ringraziamenti: ringraziare chi ha assistito (persone, enti, istituzioni di ricerca, ecc.);
-bibliografia: può comprendere libri, articoli scientifici, articoli di stampa, siti web, ecc.

Ciascun gruppo deve preparare un solo testo del progetto;

 Ogni membro deve presentare il Modulo A di partecipazione, il certificato di iscrizione rilasciato dalla scuola o l’autocertificazione

 2 fototessere a colori (con il nome in stampatello scritto sul retro),

la fotocopia della carta di identità valida e la fotocopia del codice fiscale

Spedire via posta o consegnarli alla segreteria del concorso (c/o FAST, piazzale R. Morandi 2, 20121 Milano) entro venerdi 24 gennaio 2020 (per la spedizione fa fede il timbro postale).

Contestualmente è richiesto anche l’invio dei suddetti documenti con posta elettronica (a giovaniescienze@fast.mi.it) e la compilazione del Modulo B di partecipazione (online).

I membri della Giuria vengono selezionati dalla FAST tra i propri esperti o scegliendoli da centri di ricerca, università, organizzazioni ed enti vari, anche esteri. La scelta è finalizzata a coprire, nei limiti del possibile, tutte le tematiche scientifiche e tecniche del concorso.

Sulla base dei testi scritti ricevuti, la Giuria seleziona, a suo insindacabile giudizio, i finalisti per la manifestazione di Milano in base ai seguenti criteri e valutazioni:
– problematiche della ricerca (15 punti): obiettivi chiari; contributi del progetto nel settore specifico; dimostrazione dell’utilizzo del metodo scientifico;
-progettazione e metodologia (20 punti): progetto ben organizzato anche nella metodologia di raccolta dati; variabili definite e controllate, corrette e complete;
– esecuzione: raccolta dati, analisi ed interpretazione (30 punti): raccolta dati sistemica (completa) e loro analisi; riproducibilità dei risultati; corretta applicazione di metodi statistici e matematici; i dati raccolti devono essere sufficienti per la loro interpretazione e per le conclusioni;
-creatività (35 punti): un progetto è creativo se dimostra immaginazione ed inventiva, fornendo diverse prospettive per nuove alternative e possibili utilizzi; i progetti devono avere creatività in uno o più dei punti indicati sopra.
Per la sua valutazione la Giuria tiene in considerazione anche l’età del/dei candidati, il numero degli autori, il supporto o meno ricevuto dalla scuola o da altre istituzioni.

Quali spese sono a carico dei finalisti
La FAST copre vitto e alloggio dei soli studenti finalisti invitati all’esposizione di Milano. Può sostenere, inoltre, gli oneri di soggiorno e la quota di iscrizione per gli accreditati a rappresentare l’Italia in alcuni concorsi internazionali. Rimangono a carico dei finalisti le spese di viaggio per e da Milano e per gli eventi all’estero e/o in Italia. Solo per EUCYS la Commissione europea copre il costo anche del viaggio.

Criteri della Giuria per l’assegnazione dei premi durante la manifestazione di Milano
Ogni progetto finalista ha a disposizione uno stand. La Giuria valuta il lavoro anche da come si presenta (poster, brochure, modellino, ecc.) e da come gli studenti rispondono alle domande nelle interviste a cui vengono sottoposti. Se il progetto è stato realizzato con il supporto esterno di università o enti di ricerca, i giudici valutano il grado di indipendenza dei candidati nella conduzione del lavoro. Se il progetto è stato realizzato a scuola, i giudici tengono conto degli eventuali consigli di professori o dei supporti di tutor ricevuti dagli studenti.
Questi sono i criteri:
– problematiche della ricerca (10 punti): obiettivi chiari; contributi del progetto nel settore specifico; dimostrazione dell’utilizzo del metodo scientifico;
-progettazione e metodologia (15 punti): progetto ben organizzato anche nella metodologia di raccolta dati; variabili definite e controllate, corrette e complete;
– esecuzione: raccolta dati, analisi ed interpretazione (20 punti): raccolta dati sistemica (completa) e loro analisi; riproducibilità dei risultati; corretta applicazione di metodi statistici e matematici; i dati raccolti devono essere sufficienti per la loro interpretazione e per le conclusioni;
– creatività (20 punti): un progetto è creativo se dimostra immaginazione ed inventiva, fornendo diverse prospettive per nuove alternative e possibili utilizzi; i progetti devono avere creatività in uno o più dei punti indicati sopra;
– presentazione (35 punti): poster (10 punti): organizzazione logica; chiarezza dei grafici e delle legende; citazione della documentazione di sostegno; intervista (25 punti): chiara, concisa, con risposte alle domande ponderate (cioè di cui si è convinti e che si possono spiegare): comprensione della base scientifica del progetto; comprensione dell’interpretazione e anche dei limiti dei risultati e delle conclusioni; grado di indipendenza nella progettazione; riconoscimento del potenziale impatto del progetto nella scienza, nella società e nell’economia; qualità delle idee per ulteriori ricerche (idee non banali); contributi e comprensione del progetto da parte di tutti per i lavori di gruppo.

Compatibilmente con i finanziamenti disponibili, la FAST conferisce alcuni premi sostenendo i costi (dall’aeroporto/stazione di partenza e ritorno).
Gli accreditamenti, invece, sono segnalazioni motivate per consentire ai destinatari di partecipare ai migliori eventi internazionali, ma con costi di viaggio e della quota di iscrizione, a carico dei beneficiari. La FAST, comunque, apprezza l’eventuale contributo delle scuole o degli sponsor locali a sostegno dei meritevoli.
Qualora, per motivi di salute, famigliari o di impegni scolastici, uno dei componenti il gruppo non possa partecipare all’evento di Milano, in caso di vincite, all’assente non viene riconosciuto alcun premio.

Tra i progetti pervenuti, la Giuria decide i seguenti premi e/o accreditamenti:
A: I giovani e le scienze 2020 , fino a 30 progetti invitati alla 32a edizione de I giovani e le scienze, Milano, 7-9 marzo 2020; tra questi finalisti vengono scelti i destinatari degli altri premi.

B. Partecipazione ad eventi internazionali
– 32° EUCYS, concorso dell’Unione europea per i giovani scienziati, Salamanca (Spagna), 18-23 settembre.

C. Accreditamento ad eventi internazionali
EHUYAR Science FairBilbao (Paesi Baschi, Spagna), 8-11 maggio
– ISEF
fiera internazionale della scienza e della ingegneria, Anaheim, (California-USA), 9-15 maggio
– OKSEF, fiera di scienza, energia, ingegneria, Smirne (Turchia), 11-15 giugno
ESI Vostok,esposizione scientifica internazionala di MILSET EST, Almaty (Kazakhstan), 14-20 giugno
GENIUS
, olimpiade sulle questioni ambientali globali, Oswego (New York-USA), 16-21 giugno
– LIYSF, forum internazionale giovanile della scienza, Londra (Gran Bretagna), 29 luglio – 12 agosto
– CASTIC, competizione sulla scienza e sulla tecnologia, Changchun (Cina), luglio
– ESE – Esposizione Scientifica Europea di Milset, Suceava, (Romania), 26 luglio – 1 agosto
– SIWI, premio internazionale dell’acqua per i giovani, Stoccolma (Svezia), 22/27 agosto
– Mostratec, fiera internazionale della tecnologia, Novo Hamburgo (Brasile), 19-23 ottobre
ESI AMLAT, esposizione scientifica internazionale di Milset America Latina, Santa Rosa, La Pampa (Argentina), 6-10 novembre
Expo Science Messico, dicembre
– ESI Asia, esposizione scientifica internazionale di Milset Asia, Dubai (UAE), 12-15 dicembre
– Expo science Messico,dicembre
– TISF
, fiera scientifica internazionale di Taipei (Taiwan), febbraio 2021
– Exporecerca Jove, Barcellona (Spagna), marzo 2021
– I-FEST, fiera della tecnologie, Monastir (Tunisia), marzo 2021
– Expo Science Belgio,Liegi (Belgio), aprile 2021

D. Riconoscimenti speciali
I suddetti premi o altri da individuare e compatibilmente con il loro contenuto, possono essere finalizzati a:
– Premio AICA a uno studio sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione
– Premio COREPLA a un lavoro sul riciclo della plastica;
– Premio ETASS a progetto sulla formazione o sulle tecnologie per nuovi tessuti
– Premio Salvetti Foundation a una proposta sulla manutenzione e/o la robotica;
– Premio UNICHIM a un approfondimento sull’industria chimica;
– Premio Xylem per una ricerca sul tema dell’acqua;
– Premio in memoria di Eliana Ginevra a uno studio in biologia;
– Certificati di eccellenza di prestigiose associazioni internazionali.


Le date del concorso
– 24 gennaio 2020: termine ultimo per la compilazione dei moduli A e B di partecipazione e per la spedizione dei progetti via posta (fa fede il timbro postale), via email o consegnati a mano alla segreteria entro le ore 17.00
– 21 febbraio 2020 data dopo la quale vengono comunicati i progetti finalisti
– 7-9 marzo 2020: esposizione dei progetti finalisti tra i quali vengono selezionati i vincitori dei premi.

Segreteria del concorso
Manuela Bergami, FAST, piazzale R. Morandi 2, 20121 Milano, tel. 02 77790308, fax 02 782485, giovaniescienze@fast.mi.it.

Documenti da scaricare e compilare
Modulo A di partecipazione
Modulo B di partecipazione

fonte:http://www.fast.mi.it/gs2020/gs2020.htm

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui