A Villafranca consegnati premi per la scienza, il sociale e la cultura.

Il sindaco Roberto Dell’Oca e il presidente del consiglio comunale, Lucio Cordioli  di Villafranca hanno consegnato una targa a tre persone che con il loro operato hanno contribuito a far conoscere la città  oltre i confini.
Tre  eccellenze che si sono distinte nel campo della scienza, nel sociale e nella cultura.

Il premio per la scienza è stato dato a Gianluca Torregrossa (ritirato dai genitori) “per l’importante contributo alla ricerca e all’innovazione chirurgica”. Partito dal liceo Medi, ha vinto il prestigioso premio Maria Paola Belloni per le sue ricerche nelle cardiochirurgia. Ha sostenuto una tesi di laurea sulle valvole cardiache bioingegnerizzate. Ora è a Chicago dove si occupa di cardiochirurgia robotica. “Un’eccellenza mondiale di cui andare orgogliosi” sottolinea Cordioli.

Il premio per il sociale è stato dato a Gianni Donadelli  per i “20 anni del Centro Prelievi di Dossobuono. L’Amministrazione comunale sentitamente ringrazia per l’opera di volontariato a servizio della comunità”. Ora il medico fa volontariato in Africa dove sta mettendo a disposizione tutta la sua esperienza e convogliando aiuti e concretizzando interventi importanti. Ma è sempre vicino al centro prelievi: “Farlo funzionare e arrivare a 20 anni vuol dire crederci e capire da medico quanto fosse importante che a Dossobuono ci fosse un centro prelievi. I numeri dicono mille prelievi a domicilio e 10 mila in ambulatorio all’anno. Abbiamo servito e alleviato le difficoltà della gente di Dossobuono, di Villafranca e della parte periferica di Verona con 50 volontari coinvolti tra medici infermieri e amministrativi”.

Il  premio per la cultura  è stato dato a Giancarlo Tavan come direttore di Target Notizie “per i 25 anni di instancabile attività nell’informazione e nella promozione culturale di Villafranca”.”E’ fondamentale chi non fa dimenticare Villafranca ,sottolinea Lucio Cordioli , e in questo premio ricordiamo anche il compianto Agostino Cordioli che aveva creduto in lui”. “Ha sempre messo l’informazione a disposizione della comunità in maniera corretta, una persona con cui ti puoi sempre confrontare e che ha portato avanti il giornale senza avere alle spalle grandi finanziatori o contributi” aggiunge il sindaco Dall’Oca.

 “Quando ti ritrovi senza lavoro hai due possibilità: o ti piangi addosso, o ti rimbocchi le maniche e cerchi di costruire qualcosa. Il successo di Target è la dimostrazione che se si lotta con sacrificio si può concretizzare un sogno. Ed è un segno di stima essere premiato da amministratori, visto che in questi anni non ho mai nascosto la penna per criticare o bacchettare. Perché Target? Se la gente non andava a informarsi acquistando giornali bisognava portare l’informazione a casa della gente. Obiettivo raggiunto” ha affermato Tavan.

G R

(fonte:http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7181)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui