Sindaco e assessore incontrano il personale dell’Agec in sciopero.

Sindaco e assessore incontrano il personale dell’Agec in sciopero.

 I sindacati  hanno proclamato lo stato di agitazione per denunciare una sostanziale inerzia dei vertici aziendali Agec nei confronti delle istanze sollevate dai lavoratori a partire dallo scorso 22 ottobre.

Richieste che vertono su tre problematiche specifiche:

  • progressioni economiche
  •  salario accessorio
  • Fis

Una questione che si trascina da tempo e per la quale il sindaco, lo scorso 27 novembre, aveva formalmente invitato presidente e direttore Agec, a riprendere la trattativa al fine di ripristinare il corretto proseguo delle relazioni sindacali.

Nella stessa nota inviata via mail, il sindaco evidenziava come “uno sciopero del personale addetto ai servizi destinati ai nostri cittadini più giovani sarebbe estremamente dannoso per le famiglie”.

Come sottolinea il sindaco Sboarina:

“La situazione delle relazioni sindacali all’interno di Agec  passa ora nelle mie mani. I vertici aziendali non hanno ristabilito relazioni sindacali di confronto come avevo chiesto, non facendo rientrare lo stato di agitazione. Delego quindi l’assessore Maellare a rapportarsi coi vertici sindacali, per raggiungere quanto prima una risoluzione dei problemi per andare incontro alle richieste dei lavoratori”.

L’ assessore Maellare precisa:

“L’ambito dell’infanzia e della gestione dei servizi di asili nido fino alle scuole elementari rappresenta un settore particolarmente delicato, in cui è bene venga mantenuto un positivo ambiente di lavoro. Un dipendente sereno e soddisfatto eroga un servizio migliore che è destinato ai bambini. Bisogna quindi evitare di creare tensioni all’interno della struttura educativa, oltre che ascoltare i lavoratori”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui