Coronavirus: parte il progetto “Bottega Amica”.

 Da oggi non è più necessario uscire di casa per raggiungere i negozi di quartiere, perché  con il progetto ” Bottega Amica ” la spesa arriva direttamente a casa, come  pane fresco , latte della Lessinia, carne, pesce , uova….

Basta telefonare al numero 3515540210, il martedì e il venerdì dalle 10 alle 12, e ordinare la propria busta della spesa.  Per ogni zona è previsto un kit di spesa da venti euro. All’ interno della busta ogni cliente trova alcuni generi alimentari di base, come frutta e verdura fresca, ma anche pane e latte, altri prodotti invece sono a scelta. Con la prima spesa si ricevono anche due mascherine lavabili e riutilizzabili. Le persone sorde possono inviare un sms, comunicando il kit scelto e l’ indirizzo di casa. Nell’ arco di uno o due giorni, a seconda della disponibilità concordata, ogni kit viene recapitato a domicilio. I volontari della Pro Loco ricevono gli ordini e gestiscono le consegne, effettuate poi dall’ associazione Anioc.

Tutti i negozi di quartiere possono aderire all’ iniziativa, ideata dall’assessorato al Commercio del Comune di Verona insieme alla Pro Loco. Basta scrivere una mail agli indirizzi

nicolo.zavarise@comune.verona.it

 veronaproloco@gmail.com.

Oppure contattare la circoscrizione di competenza. Sul sito del Comune verranno a breve pubblicate le locandine con tutte le informazioni necessarie, anche sui prodotti disponibili.

 Il servizio ‘Bottega Amica’ è già attivo in Borgo Venezia, Veronetta e San Massimo. I prossimi quartieri ad aderire saranno San Michele e Borgo Roma.

“Un modo per sostenere le nostre botteghe e incentivare il consumo di prodotti freschi e del territorio, a prezzi calmierati , spiega l’assessore al Commercio Nicolò Zavarise . Ecco perché speriamo che tanti negozi aderiscano e l’iniziativa si allarghi a tutta la città. Con questo nuovo servizio, comodo e pratico per tutti, anche per gli anziani, si potranno acquistare tanti generi alimentari a chilometri zero, tutelando la propria salute. Grazie all’ attività di tanti volontari che si sono resi disponibili, le persone infatti potranno mangiare bene, evitando di uscire da casa per fare la spesa. Tutti riceveranno in omaggio le mascherine di protezione, sempre più difficili da reperire in questo periodo”.

“Siamo soddisfatti di aver messo in piedi questa iniziativa in pochi giorni , afferma il presidente della Pro Loco di Verona Marco Rigo . Un’idea che sarà presto presa a modello da altre Pro Loco della provincia. Un progetto che estenderemo a tutto il territorio scaligero e che ha già attirato l’attenzione di altre realtà sparse a livello regionale. Mai come oggi c’è bisogno del contributo di tutti. In questo modo i cittadini potranno sostenere le botteghe di quartiere e i negozi andare incontro alle persone, tutelando la loro salute. Come Pro Loco, attraverso i nostri volontari, saremo impegnati nella gestione degli ordini e delle consegne”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui