Estremo saluto ai deceduti per il Coronavirus.

Il sindaco Federico Sboarina ha partecipato, al Cimitero Monumentale, insieme  al Vescovo mons. Giuseppe Zenti

Il sindaco Federico Sboarina ha partecipato, al Cimitero Monumentale, insieme  al Vescovo mons. Giuseppe Zenti, per dare l’estremo saluto e la benedizione a chi, in questi giorni, ci ha lasciato ma non ha potuto avere un funerale alla presenza di parenti e amici, in base alle norme per il contenimento del contagio che impediscono cerimonie funebri.

“Ho voluto essere presente alla celebrazione del vescovo , ha detto il sindaco , per testimoniare la vicinanza dell’intera comunità veronese a quanti sono deceduti in questi giorni e ai loro familiari. Purtroppo, chi è stato colpito dal lutto non ha potuto contare sull’ abbraccio di parenti e amici che, in simili occasioni, si sanno stringere intorno per dare conforto. Questi sono momenti difficili per tutti, ma lo sono ancora di più per quelle persone che, toccate direttamente da questo virus, si devono confrontare con la perdita di un parente o di un amico.Per questo credo che la cerimonia di questa mattina sia stata particolarmente sentita e importante: con la mia presenza simbolica, insieme a quella del vescovo, ho voluto rappresentare tutta la nostra comunità che, anche nell’ emergenza, non smette di dimostrare il proprio sostegno, in particolare verso chi sta soffrendo di più”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui