L’associazione genitori separati entra in ANAS. Bitto: “Emozionati per la scelta”.

Nasce nel 2018 a Verona con l’intento di tutelare ed aiutare i genitori separati soprattutto all’inizio del percorso, quando ci si sente impreparati e soli, è questa la USB Unione Separati per la Bigenitorialià guidata dal Presidente Umberto Cagalli. Oggi la USB entra nella grande famiglia di ANAS Veneto affiliandosi ed acquisendo il know-how dell’Associazione Nazionale di Azione Sociale nella quale opererà occupandosi appunto di sostegno ai genitori separati.

L’Ente del Terzo Settore ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) continua ad affiliare associazioni che vogliono entrare in questa realtà che conta 160.000 tesserati in tutta Italia. ANAS nasce come un’Associazione di Promozione Sociale divenuta successivamente anche Rete associativa quindi, per il tramite di ANAS, gli affiliati possono acquisire i diritti detenuti dall’associazione comprese le prerogative destinate agli Enti del Terzo settore, queste ultime ovviamente tramite un percorso di verifica dei requisiti richiesti dalla norma, percorso questo che i dirigenti della ODV ( Organizzazioni di Volontariato) USB hanno intrapreso dotandosi in primis di uno statuto a norma della D.Lvo 117/2017.

Il portavoce di ANAS Veneto Francesco Bitto “Siamo emozionati per la scelta dell’Associazione USB di entrare nella famiglia ANAS per il tema trattato molto sentito ed oggi da affrontare con assoluta attenzione. Sono certo che l’Unione Separati per la Bigenitorialià troverà la giusta dimensione nella nostra struttura, per affrontare il percorso intrapreso da qualche anno e che oggi sono certo continuerà con grandi risultati, per il bene della comunità. Auguro al Presidente Cagalli e a tutto il direttivo un buon lavoro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui