Per riapertura scuole superiori, convocata la commissione consiliare temporanea.

Per riapertura scuole superiori convocata la commissione consiliare temporanea.

Nella sua analisi, che prende in considerazione le percentuali di rischio collegata ad un alta affluenza di studenti in locali non adeguatamente areate, mette in luce come, al rientro scolastico di intere classi, la possibilità di contagio aumenti, rispetto una frequenza ridotta al 50% degli alunni della stessa sezione.

A favorire la diminuzione del contagio indiretto per aerosol, collegato alla nebulizzazione generata attraverso la bocca dal docente durante le sue spiegazioni, è sufficiente, secondo lo studio, un adeguato ricambio d’aria delle aule e un microfono, che supporti i docenti nella gestione delle lezione, da effettuarsi con un tono di voce basso e, di conseguenza, a minor carica nebulizzante.

Presente all’incontro anche Giulia Ferrari rappresentante del movimento ‘Ridateci la scuola’ che, sulla riapertura in presenza delle superiori, ha chiesto siano forniti ai genitori maggiori informazioni sullo stato di sicurezza degli istituti scolastici e sul piano trasporti che è stato programmato per la gestione della ripartenza.

Per quanto riguarda gli istituti scolastici superiori il vicepresidente della Provincia di Verona David Di Michele ha chiarito che la situazione è sotto stretto controllo e che le scuole sono pronte ad accogliere il parziale rientro a scuola degli studenti.

G.R.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui