Con l’ascolto di musica ritmata si migliora la resa di una prestazione fisica.

Questo è quanto è emerso da uno studio pubblicato su Frontiers in Psichology, il primo effettuato in questo campo, che dimostra gli effetti psico-fisiologici della musica ad alto ritmo sulla resistenza nelle prestazioni ad alta intensità.

La ricerca pubblicata è stata condotta dall’università di Verona con co-autore Luca Paolo Ardigò, docente di Metodi e didattiche delle attività sportive, del dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento dell’ateneo, diretto da Andrea Sbarbati,  in collaborazione con Vittoria Maria Patania, Dražen Čular e Alen Miletić, dell’università di Spalato (Croazia), Johnny Padulo, dell’università di Milano, Enzo Iuliano e Andrea De Giorgio, dell’università degli studi eCampus di Novedrate.

I ricercatori dell’università di Verona hanno sperimentato l’effetto del tempo musicale su 19 donne che eseguivano un allenamento di resistenza (la camminata su un tapis roulant) o esercizi ad alta intensità (come la leg press) in quattro differenti condizioni: in silenzio, con una musica a bassa frequenza (90-110 bpm), a media (130-150 bpm) o ad alta frequenza (170-190 bpm). Sono stati poi presi in considerazione alcuni parametri come la forza massima, la percezione dello sforzo richiesto dall’ esercizio e la frequenza cardiaca, partendo dal presupposto che più questa è alta più l’esercizio è vantaggioso per la forma fisica. “Abbiamo visto che l’ascolto di musica ad alto ritmo durante camminata e workout in palestra comporta un aumento di frequenza cardiaca e uno sforzo percepito più basso rispetto a quando si fa sport senza ascoltare la musica”, ha spiegato Ardigò. “Ciò significa che l’esercizio sembra meno impegnativo, ma è in realtà più vantaggioso in termini di miglioramento della forma fisica”.

I ricercatori puntano a realizzare uno studio sull’impatto che la musica può avere sulla fitness allargando la “forbice” con campioni da analizzare di  diverse età .

Grazie alla giusta musica allenarsi può diventare molto più piacevole ed efficace, in particolare, un certo tipo di musica incrementa i benefici degli allenamenti e riduce la percezione dello sforzo fisico, come la musica ritmata di Taylor Swift, di Green Day o di Caro Emerald , che può servire anchea, a dare la spinta giusta ad alzarsi dal divano e  riprendere un sano stile di vita.

 G R

fonte:https://www.veronanews.net/ascoltare-musica-ad-alto-ritmo-fa-alzare-dal-divano-per-riprendere-un-sano-stile-di-vita/

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui