Il “Provveditore” di Verona incontra ANAS per i progetti nelle scuole.

Barresi e Bitto, tra scuola e sociale.

Ieri, presso l’ufficio scolastico provinciale di Verona, il Dirigente Dr. Albino Barresi ha ricevuto il Portavoce regionale dell’Ente del Terzo Settore ANAS Dr. Francesco Bitto accompagnato da alcuni volontari della sede ANAS di Verona. La sede veneta dell’associazione Nazionale di Azione Sociale ormai da più di un lustro collabora con l’ufficio scolastico di Verona e, in particolar modo, con la Rete Cittadinanza e Costituzione, per l’attuazione di progetti di natura sociale negli istituti comprensivi di tutta la provincia scaligera come il progetto “Non troppo piccoli per parlare di alcool”.

Già lo scorso 25 giugno, con la motivazione di aver attuato il progetto che nell’ultima annualità ha incontrato più alunni nella provincia, la sede veronese dell’Associazione Nazionale di Azione Sociale, aveva ricevuto un importante riconoscimento al Circolo Ufficiali di Castelvecchio proprio dalla Rete che racchiude cinquanta scuole del comprensorio. Adesso il Dirigente BARRESI ha fatto un plauso per l’attività svolta ai volontari di ANAS e per la proficua collaborazione, di contro l’associazione ha consegnato una targa in ricordo dell’incontro che rinsalda il rapporto tra l’Ente del Terzo Settore e il mondo scuola veronese.

Il Portavoce regionale di ANAS Francesco BITTO ha dichiarato “Il legame tra scuola e sociale è a volte imprescindibile e sono emozionato per aver incontrato il Dirigente BARRESI il quale è sempre stato attento alle nostre iniziative e quelle di tutto il mondo del Terzo Settore che spesso si accosta alla scuola. Saremo lieti di continuare il percorso segnato ormai da anni con la rete Cittadinanza e Costituzione  che continua ad incrementarsi con progettualità sempre più incisive e variegate offrendo un ventaglio di proposte di alto rilievo agli istituti che ne fanno parte”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui