La scuola e l’ introduzione dell’educazione ambientale: le proposte del Comune.

La scuola e l’introduzione dell’educazione ambientale : le proposte del Comune.

La salute del pianeta coinvolge anzitutto la scuola ma anche istituzioni e realtà impegnate sul tema. Da quando l’ Educazione Ambientale è stata inserita all’interno delle ore di educazione civica, l’Amministrazione comunale ha  approntato una serie di iniziative per ogni ordine e grado di scuola.
 Iniziative elaborate dall’ Ecosportello del Comune in base all’età degli studenti.
 Scuole primarie:
 Dal mese di ottobre verrà proposto un concorso in cui le scuole partecipanti misurando i comportamenti virtuosi delle classi e degli studenti. Comportamenti che riguarderanno la biodiversità, l’alimentazione, i rifiuti, l’uso dell’acqua e dell’energia. Una volta raccolti i dati, si premierà la scuola più green. In programma anche laboratori al Centro di Riuso Creativo dove i bambini prenderanno confidenza con il pianeta ‘orto’.
 Scuole Secondarie di Primo grado:
 Il tema è la mobilità sostenibile. Le scuole saranno impegnate a misurare gli spostamenti virtuosi per il mese di ottobre attraverso un gioco dell’oca creato  per l’ occasione. In tal modo i ragazzi possono riflettere sulla mobilità nei propri quartieri e sui comportamenti positivi da tenere in strada. A dicembre sarà premiata la scuola più virtuosa con il gioco dell’ oca più interessante.
 Scuole Secondarie di Secondo grado:
 Attraverso un Webinar gli studenti  potranno fare richieste e proposte per migliorare l’ambiente in cui vivono, scuola compresa.  Ci sarà un Campionato scolastico della ciclabilità. Una sfida tra studenti su chi utilizza più mezzi sostenibili per il percorso casa-scuola. Inoltre uscite in alcune aree verdi per aumentare la conoscenza storica paesaggistica e naturalistica dei ragazzi.
Anche  la Coldiretti Verona,  porterà i ragazzi nel nuovo mercato all’ex Macello ai Filippini. L’ obiettivo è quello di far  conoscere e approfondire il mondo della campagna, i suoi prodotti e i benefici per la salute.
L ‘assessore all’ Ambiente ha così commentato:
“L’introduzione della tutela ambientale come materia di studio mi fa particolarmente piacere . E’ in linea con l’intensa attività che ha visto il Comune entrare nelle scuole.Tutto per sensibilizzare i bambini al rispetto dell’ambiente e del mondo che li circonda. Educare i bambini oggi vuol dire avere domani adulti responsabili e consapevoli. L’ impegno quotidiano di ciascuno fare la differenza e contribuire a contenere i cambiamenti climatici che stiamo vivendo. Puntiamo molto sulla mobilità sostenibile, in particolare con i ragazzi delle scuole superiori. Nella prima settimana di lezioni la risposta ai nostri messaggi e alle nostre iniziative è stata davvero positiva. Stiamo lavorando per un cambio di mentalità significativo”.
G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui