La Befana del Vigile a Verona in chiave storica.

L’evento  “La Befana del Vigile” viene riproposto a Verona in chiave storica, con una sfilata di veicoli d’epoca nelle loro edizioni originali restaurate, con l’obiettivo di far rivivere l’atmosfera del dopoguerra quando i cittadini donavano al vigile posto in pedana qualsiasi cosa per i più bisognosi.

Questo è il motivo per il quale partecipano alla manifestazione numerosi club di auto storiche. Interrotta negli anni ’70, la tradizione è stata ripristinata a partire dal 2004 grazie all’interesse del “Registro Fiat Italiano”.  Dal 2009 partecipano all’evento anche la cooperativa sociale Al Calmiere e l’associazione onlus Abeo (associazione bambino emopatico oncologico), che permette a molti bambini di vivere la sfilata a bordo delle automobili storiche.

Anche in questa edizione 2020 il vigile sarà in pedana a partire dalle ore 10.30 per consentire ai veronesi di lasciare un dono ,secondo la propria disponibilità, da distribuire a persone disagiate.

Una cinquantina di mezzi tra auto e moto storiche partiranno alle 10.40 da piazza Arsenale e proseguiranno poi per lung Adige Campagnola, ponte della Vittoria, via Diaz, corso Cavour, stradone Porta Palio, via Scalzi, via Valverde, corso Porta Nuova e sosta in piazza Bra

 curiosità : perchè la Cooperativa Sociale “Al Calmiere” si chiama così

C’era una volta un gruppo di operai che abitavano a Verona nel quartiere di San Zeno. Ogni giorno, stanchi della giornata passata a lavorare, si ritrovavano all’osteria per passare un po’ di tempo assieme e giocarsi a bocce il quartino di vino. Ma i prezzi (siamo nell’immediato primo dopoguerra), allora come ora continuavano a correre.

Un bel giorno del 1919 gli amici decisero di porre un freno alle spese ed acquistarono in gruppo una damigiana di vino da dividere tra loro a prezzo appunto “calmierato”.

Nacque così la cooperativa “Al Calmiere”, tra qualche sedia impagliata, un tavolaccio ed una damigiana di nero.

La cooperativa è la più vecchia tra quelle sorte all’interno della mura di Verona. Ad oggi conta circa 220 soci che si ritrovano per attività sociali, culturali e ricreative all’ombra del campanile di San Zeno.

Da un ristretto gruppo di amici è diventata oggi un punto di riferimento per l’intero quartiere ed è aperta ai soci, alle associazione ed ai cittadini del luogo, disponibile e amica di chiunque voglia accedere all’antica sede: un edificio del ‘500 disposto su tre piani, che ancora oggi, dopo un sapiente restauro, mostra i segni del passato.

fonte:https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/la-befana-del-vigile-compie-17-anni/

fonte: https://sites.google.com/site/alcalmieresanzenovr/chi-siamo

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui