Intitolata al Milite Ignoto una piazzetta a Caselle.

Intitolata al Milite Ignoto una piazzetta a Caselle.

In occasione del centenario della traslazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria, avvenuta il 4 novembre 1921, la Giunta di Sommacampagna accoglie la richiesta avanzata dalle tre associazioni d’arma attive ed operanti a Caselle di intitolare al Milite Ignoto il piazzale posto all’incrocio tra via Roma e via Divisione Acqui.

La domanda, presentata dall’Associazione Combattenti e Reduci, dall’Associazione Fanti e dall’Associazione Alpini di Caselle, si inserisce nel progetto “Milite Ignoto, Cittadino d’Italia” per intitolare allo stesso un luogo pubblico, in ogni comune d’Italia. Il progetto avviato dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia in collaborazione con l’ANCI è sostenuto dal Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d’Arma (ASSOARMA).

Il luogo individuato è un piazzale con parcheggio, all’incrocio tra via Divisione Aqui e via Roma in prossimità del quale, all’interno di un’area privata, si trova anche una targa commemorativa dedicata alla Divisione Acqui che troverà, così, collocazione più adeguata.

Dichiara il Sindaco, Fabrizio Bertolaso:

“Le nostre Associazioni ci hanno ricordato come, da cento anni, quel milite senza nome sia il soldato del popolo italiano. Il simbolo del sacrificio e del valore di migliaia di combattenti della Prima guerra mondiale e, di tutti i Caduti per il nostro Paese, meriti, per celebrare con particolare solennità il 100esimo anniversario, di un luogo che si presti alla commemorazione. Ritenendo meritevole la proposta e in virtù dell’impegno mai mancato da parte di queste Associazioni al ricordo dei Caduti e al mantenimento dei monumenti e delle aree connesse, la Giunta ha dato parere favorevole”.

Mentre, conclude l’Assessore alla Cultura, Eleonora Principe:

“In previsione del centenario della traslazione del Milite Ignoto abbiamo in programma anche una mostra dedicata ai monumenti commemorativi della Prima guerra mondiale realizzati nel nostro territorio nel 1921. Anche una pubblicazione sulla Grande Guerra, esito del lavoro realizzato nel 2018 dal gruppo di volontari Sommacampagna Si Racconta in collaborazione con il Centro Anziani di Sommacampagna e le Associazioni d’Arma per raccogliere le testimonianze delle famiglie dei combattenti nel nono libretto delle Storie di Paese”

G.R.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui