Con “Un imprevisto a Wuhan” il Cavavalchini Moro è primo al concorso in Aeronautica.

Nell’aula magna del 3° Stormo, allestita in modo da rispettare il distanziamento sociale imposto dalle norme anti Covid-19, gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale Cavalchini-Moro e dell’Istituto Superiore Carlo Anti di Villafranca sono stati proclamati vincitori del concorso artistico “La missione dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività” , nel corso di una duplice cerimonia, organizzata il 18 ed il 19 maggio, resa particolare dalla proclamazione avvenuta “a distanza” da parte del Generale Ispettore Capo Basilio Di Martino, Presidente della Commissione del Concorso, in collegamento da Palazzo Aeronautica in Roma.

Ad aprire l’evento, i saluti istituzionali del Comandante del 3° Stormo, Colonnello Francesco De Simone e quello dei Dirigenti Scolastici, Caterina Merola e Lia Artuso. A testimoniare la vicinanza e la soddisfazione dell’intera comunità villafranchese, in sala erano presenti anche il Sindaco di Villafranca, Roberto Luca dall’Oca, il Vice Sindaco Francesco Paolo Arduini, l’Assessore alla Pubblica Istruzione e Legalità, Anna Lisa Tiberio, l’Assessore alla Cultura e Pari Opportunità, Claudia Barbera, il Presidente della locale Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica, Pietro Bruni.

Il “Cavalchini Moro” si è classificato al primo posto tra le scuole secondarie di 1° grado con il progetto “Un imprevisto a Wuhan” mentre “AM 4U @ERONAUTICA MILITARE FOR YOU” è il titolo scelto dal “Carlo Anti” che si è classificato al 3° posto tra gli istituti secondari di 2° grado.

Entrambi gli istituti sono stati premiati nella sezione Area Storico Culturale del concorso artistico che complessivamente ha registrato la partecipazione di 35 scuole attraverso la presentazione di oltre 100 progetti.

Per noi il connubio territorio-Aeronautica Militare si perde nel tempo , ha dichiarato il Sindaco di Villafranca. È un rapporto che va al di là delle istituzioni e lo si percepisce tutti i giorni. Per noi il 3° Stormo è motivo di orgoglio per quello che sta facendo e per quello che ha dimostrato in tanti anni di storia. Questo premio va a rinsaldare questo rapporto che dà ancora più peso al ruolo che il 3° Stormo e l’Aeronautica Militare mettono in campo tutti i giorni a difesa dei valori della democrazia e della nostra Italia.”

Inizialmente programmata per lo scorso mese di marzo nell’ ambito della celebrazione della fondazione dell’ AM, la cerimonia di premiazione si è dovuta adattare alle misure precauzionali in vigore, ma nonostante queste limitazioni l’Aeronautica ha fortemente voluto che l’evento avesse luogo prima della chiusura ufficiale dell’anno scolastico, quale buon auspicio per un ritorno alla normalità per il nostro Paese.

Indetto dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica, con la partecipazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, oggi Ministero dell’Istruzione, e destinato agli studenti delle scuole italiane secondarie di primo e secondo grado, il concorso è stato inserito tra le celebrazioni dei 100 anni della Madonna di Loreto, allo scopo di promuovere la riflessione tra gli studenti delle scuole italiane sulla missione dell’ AM al servizio della collettività, attraverso l’invio di composizioni figurative o prodotti multimediali per le aree Tecnico-Scientifiche o Storico-Culturali.

Le dichiarazioni della Dottoressa Tiberio: “Nella veste di Assessore all’Istruzione, legalità e lavoro del Comune di Villafranca di Verona mi congratulo con la Scuola secondaria di primo grado Cavalchini Moro e la Scuola secondaria di secondo grado Carlo Anti per il risultato ottenuto che testimonia ,ancora una volta ,la vicinanza all’Aeronautica Militare italiana. Questo risultato sancisce a pieno titolo un grande Legame territoriale con il Terzo Stormo dando concretezza al Protocollo MIUR MINISTERO DELLA DIFESA che offre le basi per promuovere percorsi di sensibilizzazione verso i valori portanti della Democrazia.Conoscere e valorizzare storia ,ruoli e competenze dell’Aeronautica militare italiana è oggi molto importante perché in tutti i tempi,ed oggi in questo momento di crisi, fondamentale è stato l’apporto umanitario,socio,sanitario che l ha saputo con elevatissima professionalità mettere in campo. I giovani percepiscono questo grande impegno.La partecipazione a questo concorso è stato un modo per ringraziare chi ogni giorno lavora per salvaguardare la nostra Democrazia , i valori costituzionali e i Diritti umani anche in territori internazionali.Mi complimento con studenti,docenti e Dirigenti scolastici”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui