20.9 C
Verona
sabato, 26 Settembre, 2020
Home Enti Come affrontare, in tempo di isolamento, il coronavirus in cucina.

Come affrontare, in tempo di isolamento, il coronavirus in cucina.

In un momento come questo che stiamo vivendo, dove noi tutti siamo costretti ad un isolamento sociale, costretti a rimanere in casa per cercare di arginare il più possibile  il propagarsi del virus,  con un andamento della vita familiare senz’altro diverso dal solito , è importante  lasciarsi andare.

Come superare l’ impossibilità di muoversi, l’ansia del contagio, la convivenza forzata dentro casa, la noia.  Molti si danno ai fornelli, sfornando manicaretti saporiti come se si dovesse tutti i giorni festeggiare qualcosa.

Sicuramente,  in tempi come questi di smart working e mobilità ridotta tra le mura di casa, seguire uno stile di vita alimentare corretto aiuta ad evitare di mettere su chili di troppo, difficili da smaltire dopo.

Cosi, il Ministero della Salute, insieme alla Società Italiana di nutrizione, ha pensato bene di stilare un vademecum per una corretta alimentazione in questo periodo difficile.

Ecco le 6 regole d’oro da seguire:isolamento forzato,

  • Per evitare un aumento di peso, portare in tavola solo quello che si è deciso di mangiare, servendo una porzione “giusta” di ogni portata e non aggiungere altro, ridurre il consumo di bevande zuccherate e di altri prodotti ricchi di zuccheri, evitare l’abuso di sale e di condimenti ricchi di grassi.
  •   Soprattutto consumare almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di minerali e vitamine (particolarmente vit. C e vit. A) utili a rafforzare le difese immunitarie e la protezione delle vie respiratorie.
  • Riflettere che la necessità di restare a casa e in famiglia può essere un’opportunità per dedicare maggiore attenzione e un po’ più di tempo alla preparazione di cibi più salutari e più gustosi, nel rispetto delle nostre tradizioni mediterranee: se ne gioveranno la salute ma anche l’umore.
  • Non assaggiare durante la preparazione dei piatti e non mangiare mai in piedi e frettolosamente, ma apparecchiare ogni volta la tavola: dedicare tempo alla convivialità nei pasti perchè momento di aggregazione con la famiglia e di utilità per incoraggiare i ragazzi ad avere ogni giorno un’alimentazione varia, ricca di frutta, verdura e legumi fornendo loro il buon esempio.
  • Sforzati di mantenere una regolare sia pur limitata attività motoria, 1 o 2 volte al giorno.

G R

fonte: https://primadituttoverona.it/rubriche/incucinaconnonnaanna/sei-regole-in-cucina-ai-tempi-dellisolamento-sociale/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui