Aperta l’area verde realizzata sulla superficie del parcheggio Arsenale.

Aperta l’area verde realizzata sulla superficie del parcheggio Arsenale.

Infatti, durante i lavori per il  parcheggio è stato rinvenuto un grande mulino romano.
Si tratta di reperti datati  primo secolo avanti Cristo. La ricostruzione storica fa capire che in questa area, più di duemila anni fa, c’era la Zai romana, zona produttiva dell’epoca.  Il mulino ad acqua, con la sua grande ruota di diametro 5 metri, ne era il fulcro.
 La complessità delle operazioni e dei materiali necessari per consolidare e restaurare i reperti del mulino ha richiesto il coinvolgimento di diversi professionisti. I quali coadiuvati dalla Soprintendenza,  hanno riportato alla luce un pezzo di storia della Verona romana.
Ha ricordato il sindaco :
” Prima d’ora, questo spazio non era mai stato vissuto dai cittadini. C’era un’area talmente degradata che è stata demolita per far spazio al nuovo parcheggio e al parco soprastante. Da luogo abbandonato è diventata una bellissima area verde e di grande pregio storico-archeologico. Un assaggio di ciò che i cittadini vedranno ad Arsenale riqualificato”.
Ha detto l’assessore ai Lavori pubblici :
“Oggi il parcheggio multipiano Arsenale da 400 posti è completamente finito. Qui i cittadini trovano molto più di un posto per la loro auto. Possono fermarsi nell’area verde ma anche ammirare i reperti archeologici e approfondire la storia della città. Valore aggiunto dell’opera è il progetto multimediale relativo al parco, con pannelli informativi e video che raccontano la storia del sito e ne ripercorrono le tappe. Un servizio di alto livello, che contribuisce a qualificare ulteriormente il quartiere”.
G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui