Dal 25 Novembre 229 posti letto per senzatetto

Il servizio di assegnazione dei posti sarà gestito dallo Sportello Unico Accoglienza

La giunta comunale di Verona ha deciso, con una settimana di anticipo,l’accoglienza invernale nei dormitori in vista dell’emergenza freddo e in collaborazione con gli enti che si occupano di marginalità sociale, l’attivazione di 229 posti letto  per i senzatetto a partire dal 25/ 11 /2019  fino al  31 /3 /2020, circa una decina di posti in più rispetto all’anno precedente.

Per l’utenza maschile, oltre ai 60 posti del Samaritano e ai 62 dell’asilo notturno Camploy, saranno allestite altre 87 brande attrezzate. I letti verranno così suddivisi: 20 al dormitorio di via Spagnolo; 24 al dormitorio di via Corbella; 20 nella struttura di San Zeno in Monte, gestita dall’associazione Casa Nostra; 3 posti messi a disposizione dalla Parrocchia del Saval, in collaborazione con la Caritas; 20 da Casa Bertoni, del Centro cooperazione giovanile internazionale.

Per  l’utenza femminile, ai 10 posti dell’asilo notturno di via Molise si aggiungeranno altri 8 posti nel dormitorio di via Nassar e 2 in quello di via Pigna.

Il servizio di assegnazione dei posti sarà gestito dallo Sportello Unico Accoglienza, che già coordina le richieste durante il resto dell’anno. Proseguirà, inoltre, il servizio delle mense. Agli ospiti degli asili notturni sarà sempre garantita la cena. A cinque utenti del Samaritano, persone che si trovano in uno stato di particolare vulnerabilità, sarà data la possibilità di frequentare anche il centro diurno e di avere quindi il pasto caldo.

Ci sarà anche il coordinamento tra l’unità di strada, la polizia municipale e la ronda della carità con azioni di controllo sul territorio affinchè le persone in difficoltà vengano immediatamente soccorse.

F.B.

(fonte: veronaoggi.it – veronasera)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui